Ci ha lasciato “TIRRENO”

CI HA LASCIATO “TIRRENO”

E’ MORTO L’ULTIMO CANTORE DI LUCIGNANO

Si è spento sabato mattina all’età di 89 anni Agostino Coradeschi, “Tirreno”, uno dei personaggi che meglio hanno raccontato la grande tradizione popolare lucignanese, un uomo che ha segnato in tutta la sua vita un amore profondo per la sua terra.tirreno
Con uno stile inconfondibile e una spontaneità unica, “Tirreno” è stato da sempre protagonista di quasi tutte le manifestazioni di Lucignano. La sua squisita ed originale capacità di riproporre canti, storie e balli di questa terra sono stati in verità una costante nel suo personale percorso di cantore dell’epopea locale.
“Tirreno” tra l’altro ha rappresentato l’esempio meglio riuscito di un patrimonio culturale di notevole spessore, nel quale la ricostruzione, credibilissima, di atteggiamenti e movenze, di pose e comportamenti, prima ancora della riproposizione dei canti e dei balli di tanto tempo fa costituisce un punto di arrivo assolutamente originale, che sorprende ed affascina per la immediatezza con cui viene tutt'oggi avvertita. Si pensi a questo proposito alla riproposizione del Sega la Vecchia, una delle forme drammatiche di teatro itinerante che meglio rendono l'idea di una ricchissima e allo stesso tempo fascinosa tradizione canora e gestuale, che più è legata alla cultura contadina di questa terra.
La freschezza di queste rappresentazioni, insieme alla capacità espressiva di un personaggio di eccezionale bravura interpretativa come “Tirreno”, sono state indubbiamente condizioni ottimali per godere di uno spettacolo unico, assolutamente originale e pieno di quella magica sacralità che è tipica del Teatro nella sua accezione più nobile.
Teatro come segno di vita, insomma...
C’è un velo di profonda tristezza oggi all’interno della comunità lucignanese che piange dunque la scomparsa di un Grande Uomo, di un Interprete Straordinario delle sue tradizioni popolari, del vero ultimo Cantore di una terra che Lui ha amato sino all’ultimo.
Lucignano tutta si stringe dunque attorno alla famiglia di “Tirreno” e le Associazioni che in vita Lui ha sostenuto (la Compagnia della Vecchia, l’Associazione Maggiolata, la Pro Loco) non mancheranno di ricordarlo con l’affetto e la riconoscenza dovuti alle persone che hanno contribuito a rendere più bella e più vera la vita di questo nostro piccolo borgo.
Ti sia lieve la terra, amico “Tirreno”.

Guido Perugini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *